Cos'è "L'assegno di cura"

L’Assegno di cura consiste nell’erogazione mensile di un contributo economico alle persone non autosufficienti e alle loro famiglie per sostenere il costo dell’assistenza domiciliare, al fine di favorire la permanenza nel proprio ambiente di vita.

CHI PUO’ OTTENERLO
i residenti in Basilicata che abbiano i seguenti requisiti:

  1. Condizione di non autosufficienza comprovata dalle competenti commissioni mediche per l’accertamento dello stato di invalidità di cui alla Legge n. 18 del 11/02/1980 e valutata dall’Unità di Valutazione Multidisciplinare (UVM) del Servizio di A.D.I.  
  2. Condizione economica del nucleo familiare della persona non autosufficiente rilevata dalla certificazione I.S.E.E 2016 (redditi 2014), non superiore ai € 10.635,30.

IN COSA CONSISTE
L’assegno è :

  • di  240 euro se destinato alla famiglia che presta direttamente assistenza al proprio familiare non autosufficiente (Assegno di tipo A);
  • di  300 euro se destinato alla famiglia che si avvale, a titolo oneroso, di familiari o di assistenti familiari, (Assegno di tipo B);
  • di 300 euro se a sostegno del progetto di vita indipendente della persona non autosufficiente, consentendo all’interessato di provvedere direttamente all’individuazione di un assistente (Assegno di tipo C)

COME PRESENTARE LE DOMANDE

Per la presentazione delle domande è necessario: 1) verificare l’attivazione del bando da parte del Comune; 2) compilare il modulo di domanda via web; 3) stampare il modulo e presentarlo, in triplice copia, al Comune di residenza.